Cosa vuol dire bio? Capitolo 1 – ECOCERT

 

Carissimi/e,

Ci é voluto un po´di tempo ma è con grande piacere che introduco il mio primo post in Italiano.

Questo è un argomento a me molto caro visto che ogni giorno siamo bombardati da prodotti e pubblicità con termini biologico, naturale, non tossico, privo di sostanze chimiche (come se fosse possibile dato che persino l´acqua lo è) ed è veramente difficile districarsi tra cosa è veramente bio e cosa vale la nostra spesa.

In nostro aiuto negli scorsi 10 anni sono arrivati gli enti per la certificazione biologica. Sfortunatamente al giorno d´oggi ne sono stati creati talmente tanti con fini e principi differenti che a volte tendono a creare ancora più confusione.

Con questa catena di post vorrei, per quel che posso , fare chiarezza sui vari enti certificatori e spiegare al consumatore i principi che rappresentano. Devo anche ammettere che con questi post mi tolgo anche un peso dal cuore….

Iniziamo dalle basi: non c´è assolutamente niente che proibisca qualsiasi azienda nello scrivere “biologico” o “organico” sui propri prodotti. Non credete ciecamente a quello che vedete scritto o sentite dire su un prodotto. Leggete l´INCI e fate domande se potete (e volete) oppure semplicemente fidatevi di determinati enti biologici.

Certificare il proprio prodotto significa seguire procedure ben precise nella produzione, essere soggetto di ispezioni e significa (nella maggior parte dei casi) poter formulare i propri prodotti da una lista specifica di ingredienti e fornitori. Spesso le persone si chiedono perché se due prodotti hanno due INCI simili, se uno è certificato ECOCERT il prezzo è maggiore. La ragione è che la qualità degli ingredienti è differente e gli ingredienti approvati ECOCERT sono molto più costosi per un´azienda. Inoltre ci sono costi fissi di certificazione e ispezione annuale.

Il simbolo che vedete sui prodotti è una garanzia di qualità ed ha un certo costo.

Voglio iniziare da ECOCERT perché sono stati tra i primi e sono al giorno d´oggi quelli che stabiliscono i principi seguiti da altri.

Cosa significa quando scegliamo un prodotto ECOCERT? Lascio la parola direttamente a loro:

I principi fondamentali  degli standard ECOCERT 

Per assicurare un prodotto cosmetico ecosostenibile, gli standard ECOCERT stabiliscono i seguenti principi:

1. L´uso di ingredienti derivati da risorse rinnovabili, prodotti tramite processi ecosostenibili. ECOCERT quindi controlla:

  • L´assenza di OGM, parabeni, fenossietanolo, nanoparticelle, siliconi, PEGs, profumi e tinte sintetiche, ingredienti di origine animale (se non naturalmente prodotti come latte, miele, etc)
  • La natura biodegradabile o riciclabile del packaging

2. Un limite minimo di ingredienti naturali da agricoltura biologica deve essere raggiunto per ottenere la certificazione:

  • Per entrambe le “etichette”, ECOCERT impone che come minimo il 95% degli ingredienti totali sia di origine naturale.

Per l´etichetta “natural and organic cosmetic”:

Un minimo di 95% di tutti gli ingredienti deve essere di origine vegetale e un minimo di 10% in peso del totale degli ingredienti deve provenire da agricoltura biologica.

 

Per l´etichetta “natural cosmetic”:

Un minimo del 50% di tutti gli ingredienti deve essere di origine vegetale e un minimo di 5% in peso del totale degli ingredienti deve provenire da agricoltura biologica.

 

/!\: Alcuni ingredienti molto spesso usati in cosmesi (acqua, sali e minerali) non possono essere certificati come biologici poiché non provengono da agricoltura biologica. Ad esempio shampoo ed alcune creme, composte per la maggior parte da acqua contengono tra il 10% e il 40% di ingredienti biologici, e sempre il 95% di ingredienti naturali.Un olio essenziale, non contenendo acqua, può essere formato al 100% da ingredienti biologici. 
 
 

3. Ispezioni in azienda e produzione vengono eseguite da un auditor ECOCERT 

 

Spero che questo sia di aiuto nella scelta e nella comprensione dei prodotti (e delle fasce di prezzo).

Per quanto riguarda Aris Nature posso senza dubbio dire che ECOCERT è sempre disponibile per discussioni e svolgono ispezioni annuali nel dettaglio di tutti i fornitori (packaging incluso), produttori e venditori. Sempre più enti si stanno adeguando agli standard ECOCERT/COSMOS.

Ma ovviamente non sono gli unici e nel prossimo post parlerò di un altro a me caro!

 

Ari

 

 

Fonti:

1- http://www.ecocert.com/en/natural-and-organic-cosmetics/

By |2019-06-30T13:01:41+00:00giugno 30th, 2019|Non categorizzato|0 Comments

About the Author:

This website uses cookies and third party services. Click on "Accept"to keep browsing on this website. click here to read more. Accept